fbpx

Questo articolo nasce da una domanda che mi è stata posta nei commenti di “Guida ai Selfie: 9 ragioni per cui esci male in foto”: È più fedele alla realtà l’immagine riprodotta dallo specchio, quella delle fotografie o quella dei video?

Cosa ci permette di vederci al meglio, la fotografia o lo specchio? Perché a volte ci vediamo meglio in foto ed altre allo specchio, e perché queste immagini spesso risultano molto differenti tra di loro?

Quale di questi due strumenti sta mentendo, lo specchio o la camera?

Oggi proverò ad andare più nel dettaglio!

La percezione della nostra immagine allo specchio non è obiettiva

Sembra scontato, ma c’è un aspetto psicologico che gioca un ruolo importante nel modo in cui percepisci il tuo aspetto in una foto e allo specchio: innanzi tutto tendiamo a guardarci allo specchio molte più volte al giorno di quanto stiamo davanti la camera, quindi siamo più abituati a vederci riflessi allo specchio. È lo stesso effetto della voce registrata, non la riconosciamo perché non siamo abituati a risentirci.

In più, quando ci specchiamo di solito siamo a casa, in un ambiente in cui ci sentiamo a nostro agio, siamo più rilassati e liberi di metterci in posa, mentre le fotografie spesso vengono fatte mentre siamo in un ambiente più formale, e quindi possiamo risultare più tesi e impreparati davanti ad altra gente.

Vogliamo tutti cercare di apparire al meglio e ottenere una foto perfetta da condividere sui social media, ma questo ci porta irrimediabilmente a metterci molta pressione addosso.

Hai mai pensato perché i bambini escono sempre bene? Perché loro non hanno (ancora!) la nostra preoccupazione di uscire male in foto!

foto bambina scatti speciali

È questo è uno dei motivi per cui quando diamo un’occhiata allo specchio prima di andare ad una festa ci vediamo irresistibili e bellissimi, ma il giorno dopo riguardandoci nelle foto notiamo improvvisamente milioni di difetti. Può sembrare il motivo più banale, ma ho deciso di parlarne per primo perché invece è importantissimo in quanto influenza la nostra attitudine. Più pressione mettiamo su noi stessi pensando di venir male in foto, più la profezia di avvererà!
Davanti allo specchio tendiamo a metterci in posa, osservarci dal profilo migliore, sorridere, e in genere il cervello filtra gli eventuali difetti.

La soluzione è cercare di essere il più naturale e rilassati possibili davanti la fotocamera.

La fotocamera ci mostra cose che lo specchio non è in grado di vedere

Concentrarsi su un certo aspetto di noi stessi crea anche un ruolo importante tra le differenze nel dibattito tra specchio e fotografia.

Quando ci guardiamo in un specchio, di solito ci concentriamo su alcuni particolari alla volta del nostro riflesso: controlliamo se le nostre labbra sono a posto, le sopracciglia, le spalle… Non analizziamo come tutte queste parti lavorano insieme per formare il nostro aspetto. Quando ci guardiamo in foto invece, percepiamo tutto l’insieme e notiamo cose che in precedenza sembravano insignificanti. Può essere una cattiva postura, mani posizionate in modo scomodo, o qualsiasi altra cosa tu di solito non noti nel tuo riflesso. Nello specchio vediamo la nostra immagine riflessa in movimento, mentre ci specchiamo possiamo fare mille aggiustamenti variando le varie pose del viso e del corpo, fino ad arrivare ad una visione che riteniamo accettabile. La fotografia ci cattura in un determinato momento e lo fissa nel tempo, così che ci rimane più tempo per osservarla nell’insieme e notare cose che allo specchio ci erano sfuggite.

Imparare come posare può risolvere facilmente questo problema. Per convincerti di ciò ti porto l’esperienza dei nostri clienti con il nostro metodo:

La prima cosa che noi di Scatti Speciali facciamo prima di iniziare a scattare è dare consigli ed indicazioni precise su come rendere al meglio. Nessuna posa forzata, perché come abbiamo detto aumenterebbe la pressione nel pensare di venir bene in foto, nessun angolo di ripresa che non valorizzi la propria fisicità; invece, ciò che facciamo è darti gli strumenti per essere confidente e conoscere quali sono i tuoi punti di forza, in modo che potrai replicarli per sempre.

Un consiglio per cercare di imparare da soli e migliorare nella posa è prendere delle foto di se stessi ed analizzarle: seleziona il meglio e cerca di capire perché quella foto è uscita meglio di un’altra. Questo ti aiuterà ad avere più fiducia di fronte a una camera.

Ti guardi sempre allo stesso modo

Un altro aspetto importante è l’angolo di ripresa. Ogni mattina quando ci guardiamo allo specchio, ci osserviamo sempre dallo stesso punto di vista osservando noi stessi da una prospettiva familiare, e come risultato siamo abituati a vedere la nostra faccia sempre da un particolare angolo, ma quando si tratta di comparire in foto, non sempre riceviamo un avvertimento su come e quando ci verrà scattata e da quale angolazione. Come risultato, quando riguardiamo quella foto può essere che non ci riconosciamo in essa.

Se questo ti infastidisce, prova a trovare il tuo angolo di ripresa che più di valorizza e cerca di usarli ogni volta che ti viene scattata una foto, oppure prendi la strada opposta e cerca di capire la prospettiva che non ti valorizza e cerca di evitarla. Quando posi per delle foto, più conosci il tuo corpo e quali sono i tuoi punti forti e deboli e meglio imparerai cosa funziona per te. Fare una foto non sarà più un problema.

Com’è la luce?

Sembra un dettaglio trascurabile, e invece è proprio quello più importante!

La luce influenza il nostro aspetto nelle immagini. Ogni tipo di illuminazione ha la sua temperatura colore, crea ombre sul viso a seconda di dove è posizionata, ma quando ci guardiamo allo specchio, non registriamo tutto questo. Succede a causa del nostro cervello che uniforma automaticamente tutte le sottili differenze e ci mostra la carnagione che siamo abituati a vedere. La fotografia tuttavia, cattura l’illuminazione come è veramente, con tutte le variazioni di temperatura, luci ed ombre che cadono sul viso.

Noi fotografi professionisti lo sappiamo bene, l’illuminazione può fare o distruggere una foto.

Quando ci guardiamo allo specchio, anche se l’illuminazione è pessima e sui nostri volti troviamo diversi colori o ombre qui e là, il cervello ci fa percepire ancora come noi stessi.

La fotocamera invece, a differenza del cervello, non ci aiuta. Invece, ci mostra le nostre caratteristiche in un’illuminazione oggettiva, quindi ogni volta che guardi te stesso in una fotografia e non ti piace quello che vedi, forse è da incolpare l’illuminazione!

Curiosità: lo sapevate che fotografia deriva dal greco phôs, luce e γραφή, graphè, scrittura o disegno, e quindi vuol dire proprio scrivere con la luce?

Un bravo fotografo è proprio questo che fa, dipinge ritratti usando e manipolando sapientemente la luce.

Ricorda che allo specchio la tua immagine è riflessa

Infine, la cosa che confonde di più è proprio il riflesso. Cosa vuol dire? Quando ci specchiamo in un riflesso, vediamo sempre una versione invertita di noi stessi. Lo specchio modella la nostra percezione di ciò che pensiamo di essere, ma in realtà ci inganna.

Dall’altra parte, la camera ci mostra come veniamo visti dagli altri, ed è per questo che di solito ci sembra una prospettiva insolita per noi.

L’immagine più fedele è data da…

Quindi, può risultare come una sorpresa, ma ciò che effettivamente ci dà un’immagine veritiera di noi stessi sono proprio le fotografie. Solo le fotografie possono darci un’immagine precisa di noi stessi.

Attenzione però: ci sono differenze anche nel tipo di fotografia che ci viene scattata, ed alcune sono meno veritiere di altre. Ma te ne parlerò nel prossimo articolo, dove andremo ad approfondire la differenza tra fotografia fatta da un cellulare e invece da una fotocamera!

Anche se credi di essere una persona non proprio fotogenica, non ti preoccupare, forse ti hanno ripreso in brutto momento o eri stressata e sotto pressione o forse non hai avuto il tempo di metterti in posa.

Ti è mai capitato di pensare che ci sono persone dall’aspetto normale ma che risultano sempre incredibili nelle fotografie? Questo perché semplicemente sanno esattamente cosa funziona per loro.

Tutto viene con la pratica, quindi non aver paura di scattare più foto. Semplicemente guardandole puoi vedere quale angolo o posa è migliore per te e quale delle tue caratteristiche dovresti evidenziare. Prenditi un po ‘di tempo per conoscere te stesso e il tuo aspetto.

Se lo farai, darai sempre il meglio in ogni scatto.

E se vuoi avere delle bellissime foto da conservare per sempre e un professionista che ti guidi nella posa e ti dia consigli su come apparire al meglio, contattaci!

Facci sapere con un commento qui in basso se ti piaci di più allo specchio o nelle foto, e non dimenticare di condividere questo articolo con i tuoi amici più timidi, li aiuterà sicuramente!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: