Guida ai Selfie: 9 ragioni per cui esci male in foto

06

I consigli di una fotografa per fare selfie da urlo

Scordati del termine “fotogenico”. Non esiste niente di tutto ciò. “Ma come è possibile – starai pensando – che io ogni volta in foto sembro il grinch mentre la mia amica è sempre strafiga?”
Sveglia!!! La tua amica vanitosa passa le notti a guardarsi davanti allo specchio ed esercitarsi a farsi i selfie! Questo le da un vantaggio rispetto a te perché le ore che ha speso a pavoneggiarsi le ha dato una consapevolezza di se e del suo corpo, e quindi mettendosi in una determinata posa (quella che ha provato per ore ed ore) sa già che uscirà bene, ed il successo è assicurato. Come tutte le cose, essere fotogenici si impara.

Ma non ti preoccupare, non devi ne rassegnarti ne passare anche tu notti insonni a tentare di far uscire una foto decente e riempire la memoria del cellulare di autoscatti per imparare qual’è il tuo lato migliore, perché ora ti svelerò 9 semplici consigli che potrai usare ogni volta che ne avrai bisogno.


Basta scappare via ad ogni raduno o festa quando viene l’ora della foto di gruppo con la scusa del “vengo male in foto”. È frustrante e soprattutto riduce la tua autostima.
Da fotografa, conosco bene i trucchi del mestiere, e sono pronta a svelartene alcuni:

Controlla la luce
Posizionarsi davanti ad una finestra o ad una buona fonte di luce è la parte essenziale per la riuscita di una buona fotografia. Il tuo viso deve essere ben illuminato, eliminando quelle bruttissime ombre che a volte disturbano o rovinano un bel ritratto. Se ti trovi all’aperto e sotto al sole, assicurati di avere il sole davanti a te o se puoi di trovare un posto all’ombra per scattare. Successo assicurato!

L’angolo di ripresa è troppo basso
Per mettere in risalto il tuo sguardo, la lente dovrebbe trovarsi al di sopra del livello degli occhi.
Se non sei tu a scattare la foto, chiedi di tenere la camera un po’ più in alto, trova un amico altro che scatti la foto, o piega leggermente le ginocchia per regolare le altezze. Attenzione a non esagerare, abbassa il mento quel tanto che basta per evitare che in foto a dominare non sia più il tuo sguardo, ma le tue narici!

Sei troppo vicino o troppo distante
Eh già, anche la distanza del tuo viso dalla fotocamera fa la differenza. Soprattutto con le lenti dei cellulari che sono grandangoli, cioè hanno un ampio raggio di ripresa, più il tuo viso riempirà l’immagine e più sembrerà grande per colpa della distorsione della lente. Questa è la causa del perché molte persone pensano di apparire bene nello specchio ma terribili in foto. Cerca di trovare la distanza giusta. Una foto fatta professionalmente fa la differenza su queste cose. L’attrezzatura di un fotografo è molto più ampia e possiede lenti adatte ad essere utilizzate in diverse situazioni, tra cui specifiche per ritratti. La lente di uno smartphone invece è un tuttofare, e per questo non promette risultati eccellenti.

Il tuo corpo è posizionato male
Stare con viso e spalle completamente diritti di fronte alla camera non è la migliore delle pose. Inoltre se la foto è a figura intera, il tuo corpo sembrerà più grande di quello che è in realtà. Porta una spalla più indietro rispetto alla lente per evitare quest’effetto. Il tuo corpo dovrebbe stare a 35 gradi rispetto la fotocamera. Le spalle devono essere ben aperte e rilassate verso il basso per allungare il collo e migliorare la posizione del tuo torso. Se la foto riprende anche i piedi, prova a portarne uno più avanti, mentre sposti il peso del corpo sulla gamba più indietro.

Hai sorriso per troppo tempo e non è più naturale
Sorridere a comando è difficile, e come saprai già, più a lungo sorridi e più il sorriso apparirà finto e qualche volta, specialmente nelle foto di gruppo, ci vuole un po’ prima che tutti siano pronti. Chiedi alla persona che scatta di contare da 3, 2, 1 prima di far la foto, così avrai uno o due secondi di tempo da spendere per posare e sorridere.
Se ti accorgi di non avere più un sorriso genuino, prova a concentrarti e rilassa i muscoli del tuo viso, specialmente quelli della bocca. Ora riprova.sheldon sorride

Non stavi prestando attenzione o non eri pronto
Quando si scatta una foto, fai attenzione a evitare quelle imbarazzanti foto con bocche aperte o occhi da pazzi. Non guardare da un’altra parte. Non parlare o rispondere a qualcuno che ti sta parlando. Prova a non battere le ciglia. Mettiti in posa per qualche secondo e il gioco è fatto!

Hai fatto una smorfia
Non fraintendermi, se la tua intenzione è fare foto divertenti dove non te ne importa niente di come appari, sono totalmente a tuo favore e ti stimo tantissimo. Ma generalmente, tirar fuori la lingua, fare una smorfia, fare il broncio etc… può fare la differenza tra una foto di cui vai fiero e una che guarderai una volta, riddacchierai, e non vorrai più rivedere. Resisti alla voglia, o se proprio non puoi, fai due scatti, uno semplice, l’altro meno serio. Puoi sempre confrontarle più tardi con i tuoi amici per vedere quale delle due foto vi piace di più.

Hai scattato solamente una foto e non l’hai controllata
Non aver paura di chiedere un’altra foto se credi di essere venuto male: potresti trovarti in una di quelle situazioni in cui capita di battere le ciglia o distrarsi. Chiedi di vedere lo scatto e di rifarlo se non ti piace. Interessati e prendi parte attivamente nel creare una bella foto.

Spesso è perché non ci credi abbastanza
Ad alcune persone non piace farsi fare le foto, è sicuro. Ma se realizzi che dovrai per forza in essere una di queste, accetta la cosa. Se non puoi evitarlo, tanto vale che cerchi di apparire al tuo meglio, no? Molte volte le persone che odiano farsi fotografare è perché pensano di venire sempre male o hanno una bassa autostima. Se parti già imbronciato, probabilmente è per questo che ottieni un risultato scarso. Prova fino a che non riesci, come la maggior parte delle cose nella vita, giusto? Leggere e capire questi consigli ti aiuterà a cambiare questo atteggiamento e provare a te stesso che puoi avere ritratti migliori!

Consiglio Bonus: Stai bene come sei!
Siamo tutti differenti ed è questo che ci rende magnifici quindi non essere timido e riluttante riguardo le foto che ti ritraggono. Sii parte integrante di esse e sfoggia il tuo lato migliore con un pizzico di positività e da adesso in poi anche un po’ di conoscenza in più. Non sei affatto così male come pensi!

Se ti serve un aiuto per dei ritratti di te stesso che valga la pena mostrare con fierezza, contattami, sono pronta ad accettare la sfida e dimostrarti che avere belle foto è possibile! Soddisfatti o rimborsati.

Ti è piaciuto? Condividilo: Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblr

2 pensieri su “Guida ai Selfie: 9 ragioni per cui esci male in foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *